The Line sarà la nuova Silicon Valley?

In Arabia Saudita sta per iniziare la costruzione di The Line, la città tecnologica di 175 km che farà concorrenza alla ormai vecchia Silicon Valley

L’Arabia Saudita si apre a uno sviluppo tecnologico green. Nel prossimo aprile inizieranno i lavori per The Line, una città di 175 km che costerà circa 200 miliardi di dollari. L’inaugurazione della città è prevista per il 2025 con una previsione di circa 1 milione di residenti. Secondo alcune previsioni, The Line genererebbe oltre 380 mila posti di lavoro e avrebbe un PIL interno di circa 48 miliardi di dollari annui. Prima di parlare però della vera innovazione di The Line, facciamo una parentesi sulla rivale: l’ormai affermata Silicon Valley.

La Silicon Valley: innovazione e tecnologia, dove le idee diventano capitale

La Silicon Valley è geolocalizzata negli Stati Uniti, più specifico in California, nella parte di territorio che va da San Josè a Oakland, comprendendo anche città come San Francisco e Cupertino.
Pur non essendo una vera e propria nazione, la Silicon Valley vanta di un PIL pro capite di circa 129mila dollari, una cifra così elevata che renderebbe la SV uno degli stati più ricchi del mondo.

La Valley, durante il secondo conflitto mondiale, fu utilizzata come zona per la sperimentazione di armi e tecnologie militari, investendo tantissimi dollari non solo per lo sviluppo bellico ma anche per quello edile, rendendo così la San Francisco Bay (nome ufficiale del luogo dove è situata la SV) una delle zone più popolate degli USA.

Tra i tanti colossi presenti figura la Apple di Steve Jobs con sede a Cupertino, che oltre a produrre beni tecnologici come iPhone, iPad e Mac, ogni anno investe miliardi di dollari nelle start-up dei giovani creatori di tutto il mondo. Troviamo inoltre Facebook di Zuckerberg, Microsoft di Bill Gates e la “giovane” Tesla creata da Elon Musk dopo aver venduto la sua geniale start-up PayPal.

The Line: l’innovazione green che parte dall’Arabia Saudita

Tra le tante innovazioni della città futuristica troviamo due aspetti principali: l’energia e il trasporto.
I costruttori di The Line, visto che l’Arabia Saudita ha problemi di aridezza e la città sarà costruita nel deserto, utilizzeranno una tecnologia di dissalazione per rendere dolce e potabile l’acqua di mare a costi più bassi. Inoltre l’energia della grande città sarà del tutto autosufficiente, grazie anche all’utilizzo di centrali a idrogeno e pannelli solari.
The Line sarà del tutto percorribile in modo istantaneo. Il sistema di trasporto permetterà di percorrere tutti i 175 km in soli 20 minuti. Le strutture di prima necessità come ospedali, uffici e abitazioni saranno facilmente raggiungibili a piedi.

Le domande che adesso dobbiamo farci sono: “Sarà The Line la nuova rivale della Valley? Ma soprattutto, la città che sorgerà vicino al Mar Rosso, sarà accessibile alle idee di tutti, o solo a chi abita quelle zone?”

Vi ricordo di seguirci sui nostri profili Instagram e Tik Tok per notizie, anteprime, video, Reels e tanto altro. Seguici anche su Facebook! Non dimenticate di supportare i nostri podcast su Spotify!

News-net.it, costruiamo il FUTURO e cambiamo la COMUNICAZIONE!

 

Related post

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *