Paperman: un corto Disney da brividi

Nel 2012 il regista John Kahrs realizza l’emozionante corto Paperman

I cortometraggi Disney sono ormai diventati dei classici senza tempo. La piattaforma Disney Plus offre una sezione molta vasta di corti, donando agli utenti abbonati un’immensa carrellata di emozioni. Essi sono didascalici e si propongono come fine l’educazione morale allietando bambini e adulti ma anche dando loro preziosi insegnamenti di vita. Eccone uno dei più significativi: il toccante e romantico Paperman.

Corti Disney Pixar

Nel 2012 l’allora esordiente regista John Kahrs realizza il cortometraggio cinematografico Paperman, vincitore del premio Oscar durante l’ottantacinquesima edizione degli Academy. L’opera, ambientata a nella New York degli anni Quaranta, racconta l’inizio della storia d’amore tra due giovani lavoratori e vittime innocenti di un destino inesorabile che li costringe a continue separazione e ad effimeri momenti di ricongiungimento, sino all’unione definitiva, che conclude in un lieto fine il corto. 

Manhattan. Anni 40. George attende alla stazione il treno per recarsi a lavoro e ha un enorme plico di fogli in mano. Soffia forte il vento e uno dei fogli finisce sul volto di una ragazza, Meg, che aspetta il treno accanto a lui. George alquanto imbarazzato glielo toglie delicatamente dal viso scoprendo la sua bellezza e rimanendone fortemente colpito. Per un momento i due si fissano. Poi lei sorride indicando il bacio rimasto stampato sul foglio. Lui lo guarda. Arriva il treno e senza che George se ne renda conto, Meg se ne vai via, lasciandolo lì da solo con il foglio in mano. Ultimo sguardo per poi perdersi nelle vie della città

Per guardare il corto – https://www.youtube.com/watch?v=UOS5CP8tzYQ

Dai un’occhiata – https://www.news-net.it/disney-tre-nuovi-live-action-delle-storie-piu-amate-in-arrivo/

Ti ricordo di seguirci sui nostri profili Instagram e Tik Tok per notizie, anteprime, video, Reels e tanto altro. Seguici anche su Facebook! Non dimenticate di supportare i nostri podcast su Spotify

 

 

 

 

Related post

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *