10 giugno, il primo Mondiale vinto dall’Italia

10 giugno, la rassegna stampa. Esattamente 87 anni fa, l’Italia vinceva il suo primo mondiale di calcio. Merito sportivo o propaganda fascista?

Powered by Brandbox

Buongiorno e buon 10 giugno a tutti i lettori di News-net.it. Nel 1934, l’Italia di calcio batteva per 2 a 1 la Cecoslovacchia, aggiudicandosi così il primo titolo mondiale. Italia e Cecoslovacchia si presentarono all’appuntamento decisivo per l’assegnazione del titolo allo Stadio del Partito Nazionale Fascista di Roma il 10 giugno 1934. Nonostante non si fosse ancora giunti al solstizio d’estate, la capitale italiana era nel pieno di un’ondata di caldo, con temperature che superavano i 40 °C. Il regime fascista, al potere in quegli anni in Italia, contava molto sulla vittoria della Nazionale a scopi propagandistici. In tribuna d’onore sedeva, tra gli altri, Benito Mussolini, a fianco di Jules Rimet e delle principesse Maria Francesca e Mafalda di Savoia. Il risultato fu sbloccato dal cecoslovacco Puč al 71′ con un rasoterra che batté Combi ammutolendo i tifosi italiani. La marcatura realizzata galvanizzò la Cecoslovacchia, che sfiorò il 2-0 in un altro paio di occasioni: prima Sobotka sprecò a porta vuota, poi Svoboda colpì il terzo palo per gli ospiti. Pozzo decise di correre ai ripari: scambiò le posizioni tra lo stanco Schiavio e Guaita, alterando gli schemi difensivi degli avversari. Lo stesso Pozzo, per incoraggiare i suoi giocatori, lasciò la panchina per posizionarsi dietro la porta cecoslovacca. A nove minuti dalla fine, quando la partita sembrava compromessa, gli azzurri colsero il pareggio, grazie alla conclusione a rete di Orsi con un tiro ad effetto da circa venti metri. Si passò quindi ai tempi supplementari. Qui il punteggio cambiò quasi subito: al 95′ Schiavio. L’Italia si erse, per la prima volta nella propria storia, a campione del mondo.
Il fascismo aveva vinto, ed esattamente 6 anni dopo, l’Italia partecipò alla Seconda Guerra Mondiale.

Su News-net oggi

Il nostro giovedì inizierà alle 12 con un focus dell’articolo di ieri. Parlerò tramite testimonianze del motivo per cui i giovani non vogliono fare gli stagionali. Alle 15, avremo Davide Ranavolo con lo sport. Alle 18, Anna Maria Ranieri ci racconterà alcune curiosità su Parigi. Alle 21 invece chiuderà la giornata Eris Xhebexhiu con un suo articolo di attualità.

NEWS-NET A RTL – I GIOVANI IN ITALIA: Ascolta l’intervento di Lorenzo Muto a RTL 102.5 News

NEWS-NET A RTL – I GIOVANI TRA ZONA GIALLA, POLITCALLY CORRECT E PNRR: Ascolta l’intervento di Lorenzo Muto a RTL 102.5 News

NEWS-NET A RTL – I GIOVANI TRA RIMOZIONE DEL COPRIFUOCO E VACCINI: Ascolta l’intervento di Lorenzo Muto a RTL 102.5 News

Vi ricordo di seguirci sui nostri profili Instagram e Tik Tok per notizie, anteprime, video, Reels e tanto altro. Seguici anche su Facebook! Adesso ci trovi anche su Twitter! Non dimenticate di supportare i nostri podcast su Spotify!

News-net.it – Generazione Futura, pronti a cambiare la società.

Related post

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *